Grotta del Secchio – 05/03/17

L’uscita del gruppo GGF AQ Francesco De Marchi quest’oggi è stata organizzata presso la meravigliosa grotta del Secchio, sita a Colli di Monte Bove, territorio e Frazione di Carsoli (Aq).

Il tempo non ci assiste, appena parcheggiato al cimitero di Colli ha cominciato a nevicare ma come sempre il morale è ottimo. Ci vestiamo in poco tempo e imbocchiamo il sentiero che, dopo circa 30 minuti di cammino ci avrebbe condotto all’ingresso della grotta.

Il primo tratto del cunicolo lo abbiamo attraversato molto velocemente, e abbiamo raggiunto il ramo fossile dove è impossibile non rimanere incantati dalle innumerevoli concrezioni che lo riempiono. Gli occhi sono fissi sulle trasparenze e le strane forme delle eccentriche.

Proseguiamo fino ad arrivare all’ingresso del così detto “laminatoio”. Ci fermiamo un istante per prendere fiato, certi che sarà un passaggio impegnativo. Le aspettative su questo ramo non deludono, il cunicolo è stretto e abbastanza lungo. I nostri sforzi vengono ampiamente ripagati alla vista delle meravigliose colate di candida calcite, dal fiume fossile, con le sue vaschette densamente popolate di spelotemi coralloidi e il lago fossile, sovrastato da cortine immense di diversi colori.

Torniamo indietro per finire di esplorare la grotta, ci manca il ramo alto che abbiamo tralasciato per fare il laminatoio. Il soffitto, totalmente concrezionato regala un colpo d’occhio che toglie il fiato, i capelli d’angelo la fanno da padrone, i cristalli di calcite si accendono alla luce delle nostre frontali. Dopo aver goduto di tanto splendore torniamo indietro, usciamo e ad attenderci ora c’è uno splendido sole.

La Grotta del Secchio è una cavità molto delicata verso cui approcciarsi con massima accortezza, buon senso e in piccoli gruppi.

V.L.

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi