Grotta di Luppa – 04/09/16

Il 4 settembre si è svolta nella Grotta di Luppa (Sante Marie, AQ) una escursione di preparazione a quella che sarà effettuata in occasione del raduno di speleologia Strisciando 2016.
Scopo principale era quello di verificare la condizione degli armi e delle corde e aggiornare l’elenco del materiale che sarà necessario per armare la grotta fino al sifone Dolci. Al gruppo di speleologi del GGF AQ si sono aggiunti alcuni amici del GES di Pescara che non avevano mai visitato la grotta e anche due tecnici di soccorso del CNSAS Abruzzo che la settimana successiva sarebbero stati impegnati nella stessa grotta per una esercitazione. Le condizioni per la progressione in grotta sono state ottimali, essendo praticamente nullo il flusso d’acqua, e la progressione, comunque acquatica per la presenza di pozze e laghetti, è stata abbastanza rapida.
Dopo i primi salti e traversi sopra il “bicchiere” si arriva al pozzo di 9 metri (P9) caratterizzato dalla partenza su una “trave di legno”, trasportata dalla corrente e incastratasi tra le rocce molti anni fa,
e dall’arrivo direttamente nel laghetto sottostante.
Dopo il “canyon”, che si attraversa a nuoto nel punto più profondo, la galleria prosegue con altri piccoli salti fino ad arrivare allo “pseudosifone”.
Il passaggio è suggestivo per la volta che si abbassa fino a meno di un metro dal pelo dell’acqua e per il fondo molto melmoso.
Si quindi arriva al P22 che è il salto più alto della grotta nel tratto prima del sifone Dolci.
Alla base del pozzo tutto il gruppo si è fermato nella sala Marinotti e, mentre alcuni componenti hanno proseguito ancora per alcuni salti, il resto del gruppo si è avviato verso l’uscita.
Senza rallentamenti dovuti ad attese sotto i pozzi il gruppo è uscito in anticipo sui tempi previsti. G.R.

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi